VOGLIA DI PESCHE?


05 Mar
05Mar

Domani sera pizza con le colleghe, hand-made by Eli. Dopo due mesi di ripetuti rinvii a causa di influenze che hanno colpito un po' tutte noi, finalmente domani sera potremmo addentare e assaporare la mitica pizza con il fornetto Ferrari,  la nostra serata dovrebbe andare in porto e non c'è "Coronavirus"  che riuscirà a fermarci. Bene... pizza e birra pronte, ma il dolcetto? Non può  mancare! Viste le mie conosciute attitudini culinarie non potevo di certo esimermi dal candidarmi nel prepararne uno. Uscita dall'ufficio alle 18.30 e assolta una commissione urgente, mi sono fiondata a casa, con l'intento di partorire, vista la scarsa disponibilità di tempo, una modesta e poco impegnativa "crostatina". Sfogliando tra le mie ricette, in cerca di un dolce veloce ma particolarmente stuzzicante, intravedo l'immagine delle pesche... quelle dolci però. E lì nasce una folgorazione, un amore antico che di tanto in tanto riaffiora e mi spinge a prepararle senza possibilità di cambiare idea. Il mio pensiero è poi andato ad alcune colleghe che ne sono particolarmente ghiotte. Accantonata l'idea della crostata ed esaminata velocemente la disponibilità degli ingredienti mi sono messa subito al lavoro con la ricetta che segue.

INGREDIENTI per 36 pesche

IMPASTO

600 Gr farina

200 Gr burro

150 Gr zucchero

1 bustina lievito

Un pizzico di sale

Scorza grattugiata di mezzo limone oppure aroma

CREMA E GUARNIZIONE

5oo gr latte

100 Gr zucchero

3 tuorli d'uova

40 Gr fecola

100 Gr di cioccolata fondente

1 bicchiere di Alchermes

1 ciotola di zucchero per la farcitura

Mandorle q.b.

PROCEDIMENTO

Preparare la crema sbattendo con la frusta, i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina di fecola, scaldare il latte, versarlo al composto e amalgamare. Cuocere  a fuoco lento finché la crema inizia a riprendersi. Aggiungere la cioccolata a pezzi, ultimare la cottura fino ad ottenere una consistenza non troppo fluida e fare raffreddare. Preparare la frolla unendo man mano, in planetaria con l'elemento foglia, prima lo zucchero con le uova, poi il burro, l'aroma, la farina e il lievito, finché non si forma una palla. Lasciare riposare l'impasto in frigorifero per 15 minuti. Riprendere l'impasto, suddividerlo in palline da 15 Gr. e infornare a 170/180 gradi per 15/20 minuti, (devono rimanere chiare). Ancora calde, con un coltellino svuotare un pochino nella parte piatta. Preparare due ciotole rispettivamente con lo zucchero e con l'Alchermes. Intingere due palline nel liquido, farcirne una con la crema, aggiungere al centro una mandorla, accoppiare con la seconda pallina. Far rotolare la pallina, nella ciotola con lo zucchero e proseguire allo stesso modo, per le altre. Servire in un vassoio , guarnendo con una fogliolina di menta o di alloro o di zucchero.

Bene, a questo punto le pesche sono pronte, da conservare in frigorifero, per l'after pizza di domani sera! 🍑🍕🍕🍕


05Jul
Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.